Anno XIV, n. 155
dicembre 2018
 
Un editore al mese
La minimum fax, tra libri ed eventi, ma non solo:
una storia tutta in discesa verso ogni lettore
Una casa editrice che continua a evolversi nel tempo in più settori,
dando vita vita a tante iniziative degne di nota, da non perdere
di Gilda Pucci  
Della minimum fax noi di Bottega editoriale avevamo già scritto con un articolo di presentazione a cura di Mirko Scilla ( www.bottegaeditoriale.it/uneditorealmese.asp?id=113), ma vediamo come si è evoluta la casa editrice negli anni, diventando sempre più una pagina importante e interessante dell’editoria italiana tanto da essere analizzata e approfondita dagli studenti universitari che si cimentano appunto nel campo editoriale. Ne sono una testimone diretta.

La minimum fax cresce
I successi della casa editrice sono consolidati. Apprezzata dai giovanissimi, fin dalla collana i Sotterranei (dedicata alla narrativa americana) e I libri di Carver (R. Carver) che l’hanno consacrata come realtà editoriale, la minimum fax poi nel tempo avviato corsi di editoria, scrittura e cinema, ha rilevato una storica libreria romana creando la “minimum fax libri”, ha promosso eventi teatrali,readinge concerti con “minimum fax live” e ha inaugurato “minimum fax media”, casa di produzione televisiva e cinematografica.
La minimum fax è al passo con i tempi, curiosa, “sfrontata”, proiettata al futuro, in continua evoluzione: nasce come rivista distributiva via fax per poi emanciparsi, addentrarsi in tutto il mondo dell’editoria o fra i mondi che hanno da dialogare con essa, come abbiamo accennato poco fa, fino allo sbarco sulla Rete, al sito (www.minimumfax.com) che è una vera eccellenza del web design ed è strutturato in maniera funzionale, semplice, originale, agli ebook, le nuove frontiere della lettura.
La bellissima piazza di Santa Maria in Trastevere, a Roma, ospita la piccola libreria minimum fax, indipendente e vivissimo centro pulsante di confronto, di scambio culturale per quanto riguarda i testi e di formazione. Attualmente una volta a settimana si organizzano serate di presentazioni e reading di autori, di libri che piacciono e di cui si vuol discutere, in cui amici e lettori del rione e non vengono accolti come fossero a casa: viene offerto loro del vino e ospitalità.
Le peculiarità della libreria (che dunque non propone solo i testi della “propria mamma”) sono la narrativa italiana e straniera, piccole e medie case editrici, fumetti, ragazzi, poesia, saggistica e tutto il catalogo minimum fax.

Le collane e le novità più interessanti
Oltre a quelle già citate, le collane della casa editrice ad oggi sono Nichel, Indi, minimum classics, Filigrana, minimum fax Musica, minimum fax Cinema, Super Tele, Digitali, Mini, Fuori collana, Beat.
Fra i minimum classics di nuova pubblicazione ritroviamo: Sei stato felice Giovanni di Giovanni Arpino, primo scrittore italiano ad entrare in questa collana. Si tratta di un romanzo uscito per la prima volta con Einaudi nel 1952, scritto e ambientato a Genova, un'avventura disinvolta, con tanta leggerezza di vivere rispetto alla pesante serietà dei romanzi di quegli anni. Il protagonista abita il porto e appartiene a un’umanità di marinai, di prostitute, di vagabondi. Un altro gioiellino è Ironweed di William Kennedy, un romanzo di straziante intensità, che si muove rasentando la disperazione e la speranza, il riscatto. Venne rifiutato da tutti gli editori, ma venne pubblicato da Viking grazie all’intercessione di Saul Bellow, ottenendo uno straordinario successo che gli garantì il premio Pulitzer. Interessante certamente la nuova edizione di A Coney Island of the Mind, una delle raccolte poetiche più significative del Novecento, un “luna-park dell’anima”, del maestro Lawrence Ferlinghetti.
Cosa accade quando i vivi e i morti s'incontrano, talvolta senza riconoscersi non essendo né vivi né morti? Lo scoprirete sfogliando I vivi e i morti di Andrea Gentile, in versione ebook, a cui la casa editrice dedica un evento. Il sito dà la possibilità di consultare anche le recensioni della stampa in merito al romanzo, oltre alla scheda di presentazione. Attuale è il libroLa sinistra che verrà, sempre in ebook, a cura di Giuliano Battiston e Giulio Marcon, «una riflessione collettiva sui punti di crisi e di ambiguità del presente, sulle mutazioni delle società in cui viviamo, sugli strumenti per delineare una cultura politica che sappia confrontarsi con le sfide del cambiamento».

Un percorso continuo, in più direzioni
Tanto è cambiato dal 2011 per la minimum fax e tanto sicuramente cambierà ancora, e noi seguiremo nel tempo questa piccola grande realtà che ci affascina nel tempo e con i suoi spazi: una casa editrice che senza dimenticare il suo forte punto di partenza, dalla traduzione di nuovi (e vecchi) autori americani alla ricerca di esordienti italiani, continua a sperimentare, centrando molto spesso il bersaglio.

Gilda Pucci

(direfarescrivere, anno XIV, n. 148, maggio 2018)
Invia commenti Leggi commenti  

Segnala questo link ad un amico!
Inserisci l'indirizzo e-mail:

 


Direttore responsabile
Fulvio Mazza

Collaboratori di redazione
Maria Chiara Paone, Teresa Elia, Ilenia Marrapodi

Direfarescrivere è on line nei primi giorni di ogni mese.

Iscrizione al Roc n. 21969
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza n. 771 del 9/1/2006.
Codice Cnr-Ispri: Issn 1827-8124.

Privacy Policy - Cookie Policy