Anno XIV, n. 155
dicembre 2018
 
Un editore al mese
Una casa editrice “che corre” con i piedi ancorati
alla tradizione ma con la testa proiettata al futuro
Un resoconto delle recenti iniziative di Ferrari editore, da sempre
attenta al territorio, ma pronta a lanciarsi in volo verso nuove sfide
di Gilda Pucci  
Riabilitare un patrimonio storico e artistico del territorio senza scadere nella ridondanza e nella dimensione del “già visto” non è semplice. La scommessa viene vinta da Ferrari editore di cui già abbiamo parlato in un precedente numero: www.bottegaeditoriale.it/uneditorealmese .
Concepire l’oggetto libro per valorizzare la storia e l’unicità del proprio territorio, dare visibilità a nuovi talenti, assumere la memoria e la presenza del futuro come elementi di riflessione è un progetto che funziona, è sempre più in crescita e abbraccia una grossa fetta di lettori: «Sono queste le linee guida di una casa editrice che, sin dai suoi primi esordi, ha scelto di mantenere un doppio sguardo sul mondo: dal passato al presente, in un alternarsi di stimoli contemporanei e testimonianze da tramandare». E l’editore Settimio Ferrari, insieme alla creative director Francesca Londino e al loro giovane staff, lo stanno facendo con dovizia.

Le nuove proposte in formato cartaceo e digitale
Ferrari si specializza in narrativa e saggistica in campo editoriale, ma anche nella grafica, nella comunicazione e nella realizzazione di eventi, dove ampio spazio, ovviamente, viene riservato al “mondo libro” e alla lettura.
La sua è una vera “scuderia Ferrari”, giocando un po’ con i doppi sensi. Un repertorio, un catalogo invidiabile. Tra le nuove proposte: Inutile quindi necessario di Marco Caponera (pp. 120, € 15,00), un libro che pone come interrogativo una possibile teoria dell’inutile; Tommaso Martini di Francesca Pasculli (pp. 252, € 22,00), un libro sulla vita e le opere del noto pittore calabrese; La terra di Yll di Pino Cacozza (pp. 208, € 16,50), un testo in cui il vero protagonista è il tempo che si rincorre, tra richiami storici, leggende evocate, fascino esoterico, profezie e realtà; veramente carico di emozioni Sulla linea… – La mia vita oltre le sbarre di Francesco Carannante (pp. 230, € 16,50), la storia vera, straordinaria e dura di un detenuto. Tra romanzo e memoria, il testo corrisponde all’intensità di una voce fra le sbarre che non smette di sperare.
Ancora, accattivante, “magico” e dai toni frizzanti è il racconto tra sogno e realtà di Delia Dattilo: Relics (pp. 182, € 18,00), un viaggio on the road per la Calabria, che fa rivivere nella scrittura luoghi, notizie, riti e miti, tra i vari itinerari percorsi. Infine per il cartaceo vi proponiamo Proiettili eroici di Francesco Grano (pp. 164, € 15,00), un autoritratto che risente delle le orme di John Woo, un famoso cineasta asiatico-hollywoodiano. Il libro, con un fascino da beat generation ripercorre e rivisita criticamente la filmografia dell’innovativo cineasta contemporaneo che ha dato vita a un filone definito dalla critica «eroico spargimento di sangue».
Da un lavoro doppio tra due “scuderie”, ovvero in collaborazione tra Ferrari e Bottega editoriale, sono nati libri Theriaca di Mauro Santomauro (pp. 272, € 18,00), un romanzo misterioso ambientato nella Venezia rinascimentale; Libero, anzi no, disoccupato di Fabio Bonasera (pp. 408, €19,50), un romanzo che affronta il tema del precariato; La contea di Corigliano di Riccardo Berardi (pp. 559, €30,00), ampia ricostruzione storica dell’antica cittadina in provincia di Cosenza.
Casa Ferrari sa equilibrare davvero molto bene tradizione e sperimentazione, facendo leva sulla new technology degli ebook.
Tra le nuove offerte in formato digitale ricordiamo alcuni libri che sono andati “oltre” il formato cartaceo: Il canto.vento, un romanzo-favola di Pierfranco Bruni (€ 8,00); Little Olive, un romanzo nato nel suono del rock di Graziano Delorda (€ 4,99);Circo Dovrosky di Marcostefano Gallo (€ 3,99), un romanzo che trascina il lettore nel fiabesco mondo circense russo e in una malinconica storia d’amore; La bicicletta di Rasputin di Mauro Cotone (€ 4,49), un romanzo intelligente e surreale. In ebook si può trovare anche D’io, un testo profondo e fluido, un vero e proprio regalo che facciamo alla nostra felicità, di Francesco Maria Caligiuri.

Una casa editrice multiplex
Ferrari è un marchio che si “muove”, anzi che “corre”. Tante le iniziative (presentazioni di libri e non solo) e gli eventi organizzati in territorio regionale e non solo. L’estate appena trascorsa ha visto la casa editrice impegnata in un piacevole incontro di lettura presso Ca’ Giustinian, sede della Biennale di Venezia, per la presentazione di Theriaca; in una colorata e intensa Room Reading per il libro Relics dell’artista/antropologa Delia Dattilo, a Cosenza, in collaborazione con l’associazione culturale “Thècne”; in un meraviglioso e coinvolgente Book’N’Roll Reading Concert per contestualizzare e promuovere il racconto di Graziano Delorda in un’atmosfera musicale decisamente movimentata. C’è spazio veramente per tutto: rassegne, happening e mostre di beneficenza. Da ricordare in agenda e da citare sicuramente il readingd’autore con la performance live del libro Il viaggio accanto di Pierfrancesco Bruni con gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Casalini” (Ta). Insomma, un fermento promozionale davvero vario!
Ferrari editore è una casa brillante che ha saputo farsi spazio nella folla di proposte editoriali, attenta in ogni fase, dalla creazione del libro, alla distribuzione, alla cura verso gli autori esordienti (www.ferrarieditore.it/servizi/): tutto ciò rimanendo esclusiva nel suo gusto territoriale e allo stesso tempo mantenendosi al passo con i cambiamenti, proiettandosi verso il futuro, con un’impeccabile capacità creativa e di organizzazione.

Gilda Pucci

(direfarescrivere, anno XIII, n 141, ottobre 2017)
Invia commenti Leggi commenti  

Segnala questo link ad un amico!
Inserisci l'indirizzo e-mail:

 


Direttore responsabile
Fulvio Mazza

Collaboratori di redazione
Maria Chiara Paone, Teresa Elia, Ilenia Marrapodi

Direfarescrivere è on line nei primi giorni di ogni mese.

Iscrizione al Roc n. 21969
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza n. 771 del 9/1/2006.
Codice Cnr-Ispri: Issn 1827-8124.

Privacy Policy - Cookie Policy