Anno XVI, n. 177
ottobre 2020
 
Un editore al mese
Una giovane realtà editoriale sostiene
il vivo dibattito tra scrittori e lettori
Edizioni del Faro, casa editrice eclettica
scopre delle rarità letterarie
di Rosita Mazzei  
C’è un luogo al mondo dove i sogni più sfrenati, gli orrori più indicibili, le meraviglie più incredibili riescono a diventare realtà. Dove la storia non può essere dimenticata, dove la politica e le sue azioni vengono analizzate da mille punti di vista, dove la letteratura e la critica si uniscono e si scontrano a seconda dei casi. Laddove vi è uno scrittore desideroso di dare al mondo il proprio contributo sotto forma di libro, deve esserci necessariamente una casa editrice con il proprio staff pronto a collaborare con l’autore per la buona riuscita del suo proposito.
Con questo articolo vogliamo dar voce a una realtà editoriale presente sul mercato da meno di dieci anni, ma già capace di concretizzare numerosi progetti letterari: Edizioni del Faro.

La storia
Nel 2012, grazie al Gruppo editoriale Tangram, viene alla luce la casa editrice Edizioni del Faro, con l’intenzione di aprirsi a nuovi e affascinanti lavori. Quello che interessa questa realtà editoriale, infatti, è di creare l’occasione per realizzare un dibattito interattivo tra i due maggiori protagonisti dell’universo editoriale: scrittori e lettori.
Queste, difatti, le motivazioni che spingono il team di questa azienda a varcare nuove occasioni che possano portare a un incontro di riflessioni, vertenze e sperimentazioni tra questi due spazi apparentemente separati e quasi irraggiungibili tra loro.
Che il percorso intrapreso da questa casa editrice sia quello corretto lo si può perfettamente osservare dai premi letterari vinti dai loro autori: possiamo trovare, infatti, un primo posto assegnato a Claudio Tugnoli per il suo libro Il confine invisibile (pp. 122, € 13,00) conquistato al Premio internazionale di poesia “Leopold Sedar Senghor” nell’edizione del 2019; un altro primo classificato al Premio enoletterario “Vermentino”, indetto dalla Camera di Commercio di Sassari, assegnato ad Anna Bertuccio per la propria opera Altra voce (pp. 200, € 13,00); infine, ma non certo per importanza, possiamo riscontrare un primo posto assegnato a Daniela Montanari per il suo Sono una di loro (pp. 122, € 14,00) al Premio “Poeti solo poeti poeti”.

Il catalogo
Come abbiamo potuto notare, dunque, non mancano di certo le opere di qualità e d’importanza all’interno del catalogo proposto da Edizioni del Faro. Tra le novità letterarie proposte vi è l’opera di Marinella Rosi, Il libro galeotto (pp. 56, € 10,00), in cui si narra la vicenda di una lavoratrice in un’azienda di marketing che, improvvisamente, scopre che un libro maledetto è stato messo in circolazione da terzi, ma erroneamente viene attribuito a lei.
Sempre nel reparto delle novità possiamo trovare Ho visto un posto che mi piace, si chiama mondo (pp. 446, € 16,00) di Carla Pezzotta che narra le proprie avventure e disavventure nei suoi lunghi viaggi in paesi come Brasile, Yemen, Etiopia, Giappone e molti altri. In esso possiamo trovare foto, ma anche racconti ed emozioni di una vita ricca di avventure e sorprese.
Nella categoria Romanzi e racconti possiamo trovare l’opera narrativa di M. e G. Garnetti, Schegge di marmo. Ovvero “il cimitero dell’armonia e dell’invenzione” (pp. 214, € 22,00) in cui troviamo come protagonisti due medici, Lorenzo e Aurora, con lo sviluppo delle loro vicende personali legate inevitabilmente a quello delle loro carriere.
Gianluca Salluce, invece, ci regala, nella categoria Educazione e formazione il proprio testo John Locke. Originale modello di pedagogia moderna tra sessismo, empirismo e teoria dell’educazione (pp. 128, € 13,00), in cui la filosofia dell’educazione viene vista nel periodo filosofico dell’empirismo e del sessismo tra il XVII e XVIII secolo attraverso il lavoro del pensatore John Locke.
Nella categoria Poesia, infine, possiamo citare I labirinti del vacuo (pp. 92, € 10,50) con cui Lorenzo La Monica Dorigo ci regala i propri versi invitandoci a esplorare i nostri stessi labirinti interiori.

Un saldo porto di arrivo e di partenza
Abbiamo elencato in questo articolo le caratteristiche principali di questa giovane e iperattiva casa editrice, mostrando solo alcuni dei suoi meriti e delle sue meraviglie. Proprio per questo motivo non ci resta altro da fare che invitarvi a visitare il loro sito internet (www.edizionidelfaro.it/), sicuri che possa accompagnarvi in un mondo pieno di sorprese e qualità.

Rosita Mazzei

(direfarescrivere, anno XVI, n. 173, giugno 2020)
Invia commenti Leggi commenti  

Segnala questo link ad un amico!
Inserisci l'indirizzo e-mail:

 


Direttore responsabile
Fulvio Mazza

Collaboratori di redazione
Maria Chiara Paone, Antonella Napoli, Veronica Lombardi

Direfarescrivere è on line nei primi giorni di ogni mese.

Iscrizione al Roc n. 21969
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza n. 771 del 9/1/2006.
Codice Cnr-Ispri: Issn 1827-8124.

Privacy Policy - Cookie Policy