Anno XIV, n. 151
agosto 2018
 
Un editore al mese
Editoria e infanzia: uno sguardo a Coccole books
e al suo forte legame con i bambini di tutte le età
La visione di una casa editrice che con i libri parla ai ragazzi
ai loro possibili problemi e (anche) alle loro pacifiche soluzioni
di Maria Chiara Paone  
«Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano» scriveva Antoine de Saint-Exupéry; un pensiero che sembra prendere forma nella linea editoriale di Coccole books, casa editrice indipendente dedicata alla letteratura per l’infanzia e i ragazzi.
Nata nel 2004, la casa editrice è guidata sapientemente da Ilario Giuliano e Daniela Valente – rispettivamente editore e direttrice editoriale – che sembrano rispettare una mission definibile come fondamentale per questo delicato settore; arrivare al cuore dei bambini e dei ragazzi con temi sociali importanti, ma senza, appunto, dimenticare cosa significa essere dei piccoli lettori; il catalogo – di cui verrà qui esposta una piccola parte – ne è la prova.

Il catalogo: i primi passi
Sono molte le collane tra cui destreggiarsi, diverse negli argomenti ma unite dall’originalità delle storie e della modalità di pubblicazione; come dimostra “Libri per prima”, una serie dedicata esclusivamente ai più piccoli con l’intenzione di renderli autonomi nella lettura, fornendo prima poco testo accompagnato da immagini fino ad arrivare al momento in cui i disegni lasceranno spazio alle parole, lasciando solo pagine interamente scritte: anche le storie si adattano all’esperienza dei bambini come nel caso de Il principe sul pisello (pp. 56, € 6,90), di Annalisa Strada, o di Luigina Cuor di rabbia (pp. 48, € 6,90), di Maria Rita Parsi – entrambi illustrati da Laura Desirée Pozzi – in cui in cui si affrontano temi vicini ai piccoli lettori come la famiglia, la scuola e i sentimenti. Altra collana degna di nota per muovere i primi passi nel mondo della lettura è l’omonima “Coccole”, dedicata a storie della buona notte: ma anche a titoli estremamente divertenti, come L’isola delle cacche (pp. 20, € 10,00) in cui Maria Rita Parsi, elabora in modo poco convenzionale il passaggio, spesso traumatico per un bambino, dal vasino al wc; oppure estremamente dolci e fantasiosi come Il pigiama verde (pp. 26, € 11,50), scritto da Guia Risari e illustrato da Andrea Alemanno, che narra la storia di un padre e di un figlio alle prese con la propria fantasia, “aiutati” da un insolito pigiama. Ci sono anche storie sull’uguaglianza di genere, come La principessa azzurra (pp. 24, € 11,00), in cui Irene Biemmi con i testi e Lucia Scuderi con le immagini ci ricordano, attraverso una recita scolastica sulla Bella Addormentata e i vivaci protagonisti Rosino e Azzurra, come non debbano esistere le cose “da maschio” e quelle “da femmina”.

Dopo la prima infanzia: i “giovani adulti”
La linea editoriale prevede poi la collana “Narrativa” per i ragazzi più grandi; con il crescere dell’età aumenta ovviamente la presenza di temi fondamentali, che non riguardano più solo il proprio io ma anche l’altro e i diversi mondi con cui ci si rapporta durante la quotidianità.
È il caso di Troppo piccola per dire sì (pp. 78, € 10,00) di Gigliola Alvisi in cui viene trattato il tema assolutamente attuale e molto delicato delle spose bambine; Playlist (pp. 152, € 10,00) di David Conati e Io e te sull’isola che non c’è (pp. 182, € 10,00) di Giuliana Fracchini, due testi che trattano il tema delle dipendenze tra i giovani, sia “materiali” che “virtuali”, in un mondo in cui la vita reale sembra essere legata in modo indissolubile a quella sui social network.
Tra le novità di questa collana è Il sogno di Martin (pp. 124, € 10,00) di Dino Ticli; pubblicato in occasione dei cinquant’anni dalla sua morte, la storia del leggendario Martin Luther King viene narrata alle nuove generazioni, intervallandola a situazioni contemporanee e reali di ragazzi che ancora oggi devono combattere contro la discriminazione razziale: un modo certamente innovativo per far comprendere ai ragazzi come atti simili non dovrebbero ripetersi mai più.

Il catalogo: l’importanza dell’ambiente
Infine abbiamo la collana dedicata alle tematiche ambientali a cui la casa editrice è molto legata; infatti la consapevolezza di Coccolebooks non si ferma alla semplice scelta delle opere da produrre ma anche sul “come”, utilizzando carta proveniente da fonti sostenibili, un metodo che riguarda tutte le sue pubblicazioni.
La collana si chiama “Professor Ulisse” dal nome del protagonista della serie di manuali ideata e scritta da Dino Ticli – con le illustrazioni Enrico Macchiavello – di cui per ora fanno parte Terra pianeta inquieto (pp. 92, € 12,00), in cui sono spiegati vari fenomeni naturali, tra cui eruzioni e terremoti, e il comportamento corretto da tenere in tali circostanze; e il Dinobook (pp. 88, € 12,00) con cui i bambini avventurosi potranno conoscere i primi abitanti della Terra dalle loro comode poltrone. Altro titolo che merita attenzione è L’ululato del lupo (pp. 64, € 10,00) di Anselmo Roveda con le illustrazioni di Ilaria Guarducci; insignito del premio “Un libro per l’ambiente” promosso da Legambiente, un racconto e una lezione sul rispetto della natura e degli animali che vi abitano.

Una casa editrice al passo con i tempi
Visitando il sito internet (www.coccolebooks.com) troverete questi e molti altri titoli, perle di una fresca e dinamica ostrica, colorata e performante per meglio adattarsi all’ambiente giovane, e vi sarà possibile acquistarli tramite il pratico Bookshop.
Inoltre la casa editrice è presente su tutti i social, da Facebook a Twitter, con profili sempre aggiornati.
Noi non possiamo fare altro che augurare a Coccolebooks di continuare a prosperare, raggiungendo la maggiore età e anche oltre!

Maria Chiara Paone

(direfarescrivere, anno XIV, n. 146, marzo 2018)
Invia commenti Leggi commenti  

Segnala questo link ad un amico!
Inserisci l'indirizzo e-mail:

 


Direttore responsabile
Fulvio Mazza

Collaboratori di redazione
Mariateresa Antonaci, Guglielmo Colombero, Teresa Elia, Ilenia Marrapodi, Giusy Patera

Direfarescrivere è on line nei primi giorni di ogni mese.

Iscrizione al Roc n. 21969
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza n. 771 del 9/1/2006.
Codice Cnr-Ispri: Issn 1827-8124.

Privacy Policy - Cookie Policy