Anno XVI, n. 171
aprile 2020
 
Un editore al mese
Donzelli editore: impegno culturale e intellettuale
sui temi più attuali di Politica, Storia, Economia
Un progetto editoriale articolato aperto al panorama internazionale:
tanta saggistica, ma anche letteratura, libri per l’infanzia e poesia
di Paola Zagami  
«Libri, non feticci. Non l’ultimo baluardo della cultura contro le nuove barbarie. Occhi e mani di carta per vedere e toccare pezzi di mondo». Questo pensiero concretizza in estrema sintesi un progetto editoriale dinamico, variegato e legato al mondo circostante che la Donzelli rivendica con sicurezza, presentando la propria attività attraverso il sito Internet (link www.donzelli.it ).
La casa editrice, nata a Roma nel 1993, costituisce il punto d’incontro tra alcuni intellettuali provenienti dalla rivista Meridiana, particolarmente attivi negli studi sul Mezzogiorno contemporaneo. L’intento della Donzelli, comprensivo della precedente esperienza in tale settore, è volto a superarne i presupposti per allargare la visione su tutte le problematiche del mondo contemporaneo, senza limiti di discipline e di genere.
Questa idea iniziale sembra aver avuto un ottimo riscontro dopo diciassette anni di attività e un catalogo composito e ricco di autori e di testi, che spaziano dalla saggistica fino alla narrativa e alla poesia.
A ripercorrere le principali tappe di questo percorso tra pubblicazioni ed eventi è il suo sito web, una raffinata vetrina di libri e idee.

Donzelli sul web, eleganza e sobrietà
La scelta della essenzialità nella veste grafica del sito si evince dall’uso di due colori soltanto: il grigio tenue e l’arancione. La facile accessibilità alle informazioni ne costituisce la caratteristica principale.
Infatti, a partire dalla Home Page in alto e a sinistra del logo della casa editrice, spicca il menu distinto nelle voci: Home; Chi siamo, con la presentazione della storia e del progetto editoriale; Catalogo, che riporta l’elenco di tutti i testi in ordine di pubblicazione o ricercabili nelle apposite collane; Autori, con l’elenco di tutti gli autori in ordine alfabetico, facile da consultare cliccando sulle lettere di proprio interesse, raggruppate a sinistra; Newsletter, che riporta l’apposito form di iscrizione; Foreign rights, che si occupa dei diritti dei libri Donzelli all’estero, scritta in lingua inglese e corredata dal catalogo presentato per la Fiera del libro di Francoforte scaricabile in pdf; Eventi, che conduce alla pagina relativa ai prossimi appuntamenti, come convegni, presentazioni, readings e partecipazioni a fiere o festival letterari.
Altre voci del menu sono: Multimedia, con tutti i file video, audio e le foto legati ai testi della casa editrice; Contatti; e infine, I tuoi dati, dedicata ai lettori, in cui memorizzare i recapiti per la spedizione e la scelta del pagamento.
Si evidenzia, naturalmente, la presenza del carrello per effettuare gli acquisti e del tradizionale form di ricerca interno al catalogo.
Tornando alla Home Page, l’attenzione si focalizza sui libri. In un riquadro scorrono le ultimissime uscite e, proseguendo verso il basso, con delle frecce si possono visualizzare, ed eventualmente cliccare, le copertine di altre recenti pubblicazioni.

Uno sguardo al catalogo
Gli elementi che risaltano sono la varietà e la corposità degli argomenti trattati.
Il nutrito catalogo della casa editrice articola le proprie collane in tre categorie principali: Fiction, Non fiction e Serie speciali.
Nella prima categoria si distingue Fiabe e storie, che raggruppa le opere di autori classici (solo per fare qualche nome: Federico De Roberto con Spasimo, Alexandre Dumas con Il conte di Montecristo e I fratelli corsi, Louisa May Alcott con Racconti d’amore e di guerra), ma anche di scrittori moderni e poco noti al pubblico italiano come René Goscinny e Jean-Jacques Sempé, narratori delle vicende del piccolo Nicolas, un simpatico bambino francese (Il piccolo Nicolas, Il piccolo Nicolas e i suoi genitori, Storie inedite del piccolo Nicolas). Non mancano in questa variegata collana particolari percorsi letterari che talvolta uniscono alla narrazione una pregevole illustrazione (Favole a colori di Jean La Fontaine con le raffigurazioni di Marc Chagall) o si configurano come eterogenee raccolte (Le interviste impossibili a cura di Lorenzo Pavolini, che riporta le interviste andate in onda su Radio Rai, fatte da grandi scrittori a mitici personaggi del passato, come Giuseppe Garibaldi o Polifemo).
A questa speciale attenzione al mondo delle fiabe si collega anche la meno corposa collana Fiabe e storie (Album), dedicata alle vicende raffigurate da vari artisti (ad esempio Un leone a Parigi scritto e illustrato da Beatrice Alemagna, Giufà e re Salomone di Ascanio Celestini, con disegni di Maja Celjia) e comprensiva anche di taccuini graficamente curati (ad esempio Quaderno Cyrano e Quaderno Elvis di Tai-Marc Le Than e Rébecca Dautremer).
Di particolare interesse risulta Meledonzelli, con copertine colorate e originali, tematiche più specificamente adulte e autori moderni (tra gli altri, Rabbia di Sergio Bizzio e La mia storia, prima traduzione in italiano dell’autobiografia di Marilyn Monroe).
Non manca la collana Poesia, con la dichiarata scelta di pubblicare autori stranieri conosciuti all’estero e pochissimi italiani (citiamo Ecco il mio nome di Adonis, Sciame di pietra di Giorgio Luzzi) e Wallpapers, con storie particolari, spesso di romanzieri noti (ad esempio L’albero dei desideri di William Faulkner e Il curioso caso di Benjamin Button di Francis Scott Fitzgerald).
Nella categoria Non fiction si contano numerose collane, mostrando un’ecletticità di discipline: dalla Sociologia alla Politica, dalla Storia all’Economia fino alla Biologia. Con Biblioteca si riportano in auge grandi autori del passato (vedi Eraclito di Hans Georg Gadamer e Canzoniere di Francesco Petrarca). Gli essenziali raccoglie testi monografici incentrati su problematiche di Economia, Biologia e molte altre ancora (ad esempio La nuova frontiera di John Fitzgerald Kennedy e L’alienazione di Karl Marx). Una collana “militante” è Interventi, che afferma originali punti di vista su odierne questioni sociali e politiche (tra gli altri Riformisti e comunisti? di Enrico Morando e Che razza di tifo di Mauro Valeri). Manuali propone modi alternativi di apprendere varie discipline (ad esempio Storia moderna di autori vari, Professione giornalista di Alberto Papuzzi). Meridiana, nata dalla condivisione di intenti con la casa editrice calabrese Meridiana Libri, si occupa perlopiù delle problematiche del Mezzogiorno (tra i titoli Processi di innovazione e sviluppo locale a cura di Margherita Russo).
Alle più tradizionali collane, Saggi. Arti e lettere, Saggi. Natura e artefatto, Saggi. Scienza e filosofia, Saggi. Storia e scienze sociali, seguono le più esigue Saggine, Virgole e Virgolette.
La terza categoria, le Serie speciali si distingue, invece, per un’ulteriore specializzazione degli argomenti trattati. Aquilone si occupa dei problemi dell’infanzia e dell’adolescenza (citiamo La mediazione con bambini e adolescenti a cura di Claudio Baraldi e Guido Maggioni); Autonomie e Quaderni Sspal affronta problematiche politiche e sociali (ad esempio Federalismo, sistema fiscale, autonomie a cura di Giuseppe Franco Ferrari), come anche Centauri (tra i titoli Lo stato sociale in Italia a cura di Enrico Pugliese).
Meno caratterizzate per autori e tematiche o articolate per quantità di titoli risultano invece le restanti Local, Collana del Cis Anci, Mediterranea, Narrativa (prima serie), Universale.

Paola Zagami

(direfarescrivere, anno VI, n. 59, novembre 2010)
Invia commenti Leggi commenti  

Segnala questo link ad un amico!
Inserisci l'indirizzo e-mail:

 


Direttore responsabile
Fulvio Mazza

Collaboratori di redazione
Maria Chiara Paone, Antonella Napoli, Veronica Lombardi

Direfarescrivere è on line nei primi giorni di ogni mese.

Iscrizione al Roc n. 21969
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza n. 771 del 9/1/2006.
Codice Cnr-Ispri: Issn 1827-8124.

Privacy Policy - Cookie Policy