Anno XIV, n. 149
giugno 2018
 
Questioni di editoria
I nostri autori
Ci giudicano!
Sembra che lavoriamo bene.
Ce lo dicono loro, con forza
di Maria Chiara Paone
Per chiunque conosca, anche da poco, Bottega editoriale, è chiaro fin da subito di trovarsi di fronte a un’agenzia letteraria immersa nella totalità del mondo libro.
Infatti i servizi che offre vanno in molteplici direzioni, persino allargando il proprio raggio d’azione verso il “fuori”, con corsi di formazione ad hoc per chiunque abbia il desiderio di far parte di questa affascinante realtà; ma sono quelli dedicati agli autori la nostra punta di diamante.
Partendo dalla Prelettura, operazione preliminare che determina le potenzialità di un testo e, tratto fondamentale, la sua correttezza redazionale; all’Editing, con la proposta di correzioni o modifiche del testo; fino ad arrivare alla Rappresentanza – in cui si presenta l’opera pronta presso gli editori per promuovere la sua stampa – e alla promozione del libro ormai terminato, anche tramite social media: servizi molto diversi ma che si adattano perfettamente alle esigenze degli autori, di cui si diventa al contempo consiglieri fidati e, anche, censori irremovibili (ma solo quando serve!).
Ma, come si suol dire, “chi si loda s’imbroda”: e proprio per questo in un articolo pubblicato lo scorso febbraio – disponibile a questo link, per chi voglia rinfrescarsi la memoria ( www.bottegaeditoriale.it/questionidieditoria.asp?id=174) – abbiamo ceduto la parola a chi ha vissuto l’esperienza di vero e proprio “bottegaio”, chi fresco di corso e chi durante lo stage.
Questa volta abbiamo affidato il compito di valutarci ai primi destinatari della nostra mission: gli autori – di cui troverete di seguito le testimonianze – che hanno deciso di affidarsi a noi per accudire e portare a termine la “gestazione” delle loro opere.
Maria Chiara Paone


Ho avuto modo di verificare l’attività di Bottega editoriale sia sul piano formativo, sia su quello dell'editing, sia su quello dell’organizzazione degli uffici stampa. In particolare, nei libri di economia che ho affidato al relativo staff, l’azienda ha mostrato esperienza di lavoro e professionalità di grande qualità.
Tonino Perna, curatore di Dell’usura. Il persistere dello sfruttamento dei bisogni umani (Rubbettino, 2009) e autore, assieme a Gianfranco Neri, di Visioni dello Stretto (Rubbettino, 2017).

Ho conosciuto Bottega editoriale casualmente tre anni fa. Avevo il mio primo romanzo con una casa editrice che continuava a rimandare l’uscita senza neanche avvertirmi.
Il problema non era con il mio libro ma con loro beghe interne, infatti stavano rimandando tutti gli autori.
Bottega mi ha aiutato a liberarmi dei vecchi editori, abbiamo fatto l’editing insieme e infine mi hanno trovato la casa editrice, Città del Sole Editore, con la quale ho pubblicato il mio romanzo Una vita bizzarra.
Elisabetta Villaggio, autrice di Una vita bizzarra (Città del Sole Edizioni, 2013) e La Mustang rossa (La Ruota, 2016).

Ho conosciuto Bottega editoriale cercando su internet, dieci anni fa, un possibile “fornitore” di Editing. Non conoscevo nulla del settore; sapevo di agenzie specializzate e di privati fornitori di servizi in materia.
A qual tempo ero ancora impegnato professionalmente e il tempo da dedicare ad un testo, scritto ormai da tempo e rimasto nel cassetto, era poco.
Un sabato mattina mi dedicai alla ricerca, su Internet. Cercavo un contatto diretto, personale ed utilizzai quindi il telefono.
Solo dopo un bel numero di tentativi con vari destinatari qualcuno rispose: era il dott. Mazza che, confessò, stava innaffiando i fiori.
Spiegai cosa avevo scritto e che volevo valutarne la possibile diffusione. Fui invitato a spedire la bozza per un rapido esame ed una valutazione di potenziale interesse.
Così è iniziato il mio rapporto da “quasi scrittore” con il mondo dell’editoria. Si è concretizzato con la realizzazione e stampa di due saggi: Metodi ed esperienze per l’organizzazione, edito da Geva, e L’azienda a spinta, edito da Città del Sole Edizioni.
I positivi risultati del rapporto, dall’Editing alla ricerca dell’editore, l’attenzione ricevuta e la qualità del contributo ricevuto proseguono anche ora con un nuovo saggio sempre sul tema dell’organizzazione.
Siamo a buon punto nell’Editing, Bottega editoriale ha fatto recentemente opera di rappresentanza alla Fiera di Roma.
Ci confronteremo per una prefazione e per la tipologia di produzione (stampa tradizionale e/o e-book).
Da organizzatore valuto che l’investimento necessario per affidarsi a professionisti è giustificato dai risultati.
Paolo Ghelfi, autore di Metodi ed esperienze per l’organizzazione. Come ottenere il massimo con minor fatica (Geva, 2008) e L’azienda a spinta. Analisi e proposte per un mondo che si muove a fatica (Città del Sole edizioni, 2011).

La Bottega editoriale mi è stata accanto per oltre tre mesi nella piccola impresa del mio libro fotografico sulla Sila e di fatto ne ha reso possibile la pubblicazione. Il contributo di Ilenia Marrapodi [N.d.r. la coordinatrice editoriale] e di Anselmo Sangiovanni [N.d.r. il grafico] è stato fondamentale, in particolare la loro competenza tecnica e la loro pazienza nell’apportare le continue inevitabili piccole correzioni al lavoro che andava sviluppandosi. Il risultato finale è ineccepibile, non si poteva confezionare prodotto migliore (naturalmente sarà il pubblico a giudicarne la qualità).
Preziosi sono stati i suggerimenti del Direttore di Bottega editoriale, Fulvio Mazza.
Non posso che sperare di avervi nuovamente al mio fianco qualora mi cimentassi in una nuova impresa editoriale.
Piergiorgio Iannaccaro, autore di Sila. Luoghi e stagioni (Rubbettino, 2017).

Al mio primo libro, ho conosciuto Bottega editoriale tramite la Dottoressa Paola Cerana, scrittrice e giornalista che già aveva collaborato con loro.
Spedito il manoscritto, come promesso ha fatto seguito un breve ma indicativo parere.
Ho chiesto a Bottega editoriale l’Editing del manoscritto che mi è parso molto attento e professionale. Hanno mantenuto i tempi e i costi preventivati.
Ho in seguito accettato che Bottega editoriale proponesse il manoscritto agli editori, risultato, a distanza di tre mesi dal primo contatto con la Bottega editoriale il mio manoscritto, Ricordi e riflessioni di uno psicoanalista è in pubblicazione con un buon contratto editoriale.
Renzo Zambello, autore di Ricordi e riflessioni di uno psicoanalista (Kimerik, 2017).

Il rapporto di collaborazione avuto con Bottega editoriale è stato eccellente sotto ogni punto di vista.
L’Editing del dattiloscritto che vi avevo inviato è stato realizzato in maniera precisa ed esauriente. La fase riguardante la ricerca della casa editrice è stata condotta con grande professionalità e disponibilità dal direttore, dott. Mazza, che ha sempre creduto nella validità del romanzo e mi ha sempre spronato a superare le incertezze e le titubanze che talvolta gli manifestavo.
Nella fase successiva alla pubblicazione, Bottega editoriale ha saputo trovare significativi spazi sotto forma di recensioni e/o interviste con l’autore, sul quotidiano Bresciaoggi e sulla rivista online Lucidamente.
Bottega Scriptamanent e Direfarescrivere [N.d.r. le riviste culturali coordinate da Bottega editoriale] hanno attribuito importante risalto al romanzo, posto sempre in primo piano.
La pagina Facebook dedicata a Io piangio a Brescia-Auschwitz è veramente ricca di contenuti e viene aggiornata con grande tempestività.
Sandro Biffi, pseudonimo dell’autore di Io piangio a Brescia-Auschwitz. Dieci milioni per finire su un marciapiede (La Vita Felice, 2017).

I miei rapporti con l’agenzia letteraria Bottega editoriale e con il Direttore dott. Fulvio Mazza, hanno inizio nel 2015, quando ho avuto il privilegio di pubblicare i miei saggi di musicologia sulle riviste Direfarescrivere mensile di cultura e scrittura e su Bottega Scriptamanent mensile di dibattito culturale e recensioni, riviste queste, curate dall’agenzia stessa.
Da questa collaborazione sono nati anche tre libri: “Breviario” di Comunicazione erotica. Romanzo psicologico in chiave musicoterapica, Agosto 2016 edito da Falco Editore, Ragionamenti sulla musica nella sua “visione” olistica, Ottobre 2017 edito da Sillabe e Riflessioni su “Breviario” di Comunicazione erotica Romanzo psicologico in chiave musicoterapica, Novembre 2017, a cura di Bottega editoriale.
Chi ha letto i miei libri, ha potuto notare la cura dei testi e, in effetti, l’azienda ha mostrato esperienza di lavoro e professionalità non solo nell’effettuazione dell’editing ma anche in ogni passo successivo che porta alla pubblicazione del libro.
In cantiere ho un altro saggio romanzo che sto scrivendo e sicuramente mi rivolgerò all’agenzia letteraria Bottega editoriale in quanto, come si suol dire: squadra che vince non si cambia!
Emanuela Cangemi, autrice di “Breviario” di Comunicazione erotica. Romanzo psicologico in chiave musicoterapica (Falco Editore, 2016) e Ragionamenti sulla musica nella sua “visione” olistica (Sillabe, 2017).

Ho deciso di rivolgermi a un’Agenzia di servizi per gli autori nel marzo 2017, nella speranza di trovare una collocazione per il romanzo L’amore è uno zerowatt (forse…) già presentato nel 2015 al Premio Calvino. Il testo era già stato nel frattempo ampiamente rimaneggiato.
Poiché le case editrici alle quali lo avevo inviato non davano alcun segno di riscontro, o si mostravano interessate per poi lasciare cadere la cosa – tendenza che anche altri colleghi avevano sperimentato – ho deciso di andare a fondo nella questione.
Volevo capire se e dove ci fosse un problema, e se ciò fosse imputabile al testo o alla mia non idonea interlocuzione con gli editori.
Chiarito che ormai le grandi case editrici si servono di agenti e subagenti di fiducia, e che per questo non viene preso in considerazione, il più delle volte, un autore che si presenti autonomamente, facendo una ricerca in rete mi sono imbattuta nella Bottega editoriale.
La prima cosa che mi ha favorevolmente colpito è che l’Agenzia offriva una prelettura gratuita del testo.
Un’occasione unica per ottenere nel mio caso una seconda valutazione da parte di esperti. Lo scopo era infatti accertarsi se ormai il testo, almeno per trama e contenuti, fosse di per sé valido e proponibile a un editore.
Ottenuta una valutazione positiva sul contenuto, andava effettuata una correzione formale necessaria alla pubblicazione. È partito così l’iter che prevedeva le due fasi di Editing prima e Rappresentanza subito dopo.
Posso dire che i tempi e i modi di questo rapporto/percorso sono stati ampiamente rispettati, per entrambe le fasi di Editing e Rappresentanza.
Devo riconoscere che il lavoro di supporto è stato prezioso, e ha consentito la realizzazione di un – a mio avviso – buon prodotto, visto che anche la casa editrice con la quale l’operazione si è evoluta ha mostrato grande cura nella realizzazione finale del libro.
Parte ora probabilmente la fase più delicata e complessa, che è quella della promozione, considerando il mare magnum in cui il testo dovrà navigare e le nuove modalità e strategie da adottare per agganciare l’interesse dei lettori.
Al momento, comunque, mi ritengo molto soddisfatta della scelta e del percorso intrapreso, un iter che consiglio caldamente a tutti gli autori esordienti. Accade infatti troppo spesso di imbattersi in pubblicazioni prive di Editing o carenti per altri aspetti, il che depaupera testi potenzialmente validi.
Paola Cimmino, autrice de L’amore è uno zerowatt (forse…) (Nep, 2017).

Ho conosciuto Bottega editoriale nel 2009 e da allora, non ho più cessato di avvalermi dei loro preziosissimi servizi editoriali.
I miei manoscritti, grazie al loro lavoro, diventano libri, a cui Bottega editoriale riesce sempre a trovare il giusto editore.
Angela Barbieri, autrice di Il lupo è veramente cattivo (Città del Sole edizioni, 2011), Protagonista: altro che favola! (Mohicani edizioni, 2014) e 120 giorni (Infinito edizioni, 2015).

Con l’approssimarsi della parola “fine” alla mia prima opera, iniziai a chiedermi quale poteva essere il passo successivo: inviare il lavoro direttamente agli editori? Da escludersi, pensai, per i loro tempi biblici di valutazione del testo e le scarsissime probabilità di accoglimento in assenza della mediazione di un’agenzia. Non faceva per me, io così abituato per professione a dare e ricevere risposte in tempi brevissimi. Mi misi quindi a fare ricerche su internet per esplorare il mondo delle agenzie letterarie nel quale ebbi la fortuna di incontrare Bottega editoriale.
La scelta è stata più che felice: tempi efficienti, trasparenza e, cosa più importante, una qualità veramente eccellente del lavoro di Editing. Dopo aver inviato il testo e ricevuto un riscontro positivo, il progetto del mio primo lavoro, Deywoss un romanzo fantasy/distopico, è stato avviato e felicemente concluso con la pubblicazione da parte Kimerik. In conclusione, non avrei il minimo dubbio a consigliare Bottega editoriale a qualsiasi autore.
Gian Corrado Stucchi, autore di Deywoss e Nero Opaco (Kimerik, 2017).

Ho scoperto questa agenzia casualmente, cercando in internet una che potesse occuparsi della promozione presso editori del lavoro di un autore di cui stimo il talento e la creatività. Con piacevole sorpresa, ho avuto immediata risposta dal Direttore, Fulvio Mazza che, dopo una prima lettura, ci ha indirizzati con intelligenza sul lavoro da fare, vincendo persino i nostri dubbi.
Sia io che l'autore siamo ampiamente soddisfatti del lavoro svolto sul libro, dell’Editing che è stato effettuato con grandissima cura e professionalità, e ancor di più della promozione che sfocerà in una pubblicazione con la casa editrice il Ciliegio.
L’agenzia ci è stata vicina in ogni fase, anche nella stipula del contratto e nella redazione finale, impaginazione e copertina. Senza dubbio, se ce ne sarà occasione, ci piacerebbe avvalerci di nuovo della loro competenza.
Asteria Casadio, a proposito dell'esperienza di Salvatore D'Ascenzo, autore de La ballata del sottosuolo (il Ciliegio, 2017).

Ho conosciuto la Bottega editoriale cercando un’agenzia letteraria su internet.
Ho consultato un amico scrittore e giornalista a Milano che mi ha confermato la serietà della vostra agenzia. Ho dunque deciso di collaborare con voi.
Esperienza positiva, senza dubbio, per quanto concerne l’Editing e la ricerca editori. Le varie incombenze sono state affrontate con la dovuta serietà e in tempi assai brevi.
È stato infine trovato un editore.
Avrei personalmente preferito un editore più a nord.
Ma, seguendo i vostri consigli, ho optato per Kimerik. È troppo presto per esprimere un giudizio sull’editore. I costi, comunque, non sono stati certo insignificanti.
Per il momento, tutto sembra andare abbastanza bene. Si vedrà in futuro se la scelta è stata oculata.
Moreno Berva, autore de Il Resto del Mondo (Kimerik, 2017).

L’esperienza con Bottega editoriale è stata utile, formativa.
Lo stile adottato dallo staff, a cominciare dal Direttore, è partecipativo: si fa parte di una squadra che lavora armonicamente per il conseguimento dell’obiettivo finale, condiviso da tutti.
Mariarosaria Murmura, autrice di Ho quasi quarant’anni (Città del Sole Edizioni, 2014).

La mia esperienza di autore è avvenuta nel 2009 con la pubblicazione di Un partito senza se stesso, edito dalla Città del Sole. La Bottega editoriale ha seguito il mio lavoro, durante le diverse fasi della stesura del testo, fornendomi consigli importanti e preziosi dimostrando notevole esperienza e professionalità.
Al Direttore Fulvio Mazza va il mio ringraziamento per la sua notevole prefazione, che ha arricchito e valorizzato il mio saggio.
Ubaldo Schifino, autore di Un partito senza se stesso (Città del Sole Edizioni, 2009).

Il resoconto della mia esperienza con la vostra agenzia non può che dirsi molto soddisfacente, oltre alla professionalità e disponibilità dimostrata, posso dire di aver riscontrato qualità che vanno oltre la professionalità pura, empatia e cortesia da parte di ognuno di voi.
Il direttore dott. Mazza, ha sempre avuto garbo e professionalità, pur facendo trasparire, senza ostentazione, la sua preparazione e la sua professionalità ed esperienza nel campo dell'editoria.
Avendo io per altro contattato altre agenzie similari alla vostra e case editrici posso dire con onestà che i vostri servizi rapporto qualità-prezzo sono davvero ottimi.
Lucia Besana, autrice di Noi Antabusiani: come sopravvivere all'Antabuse.

Per esprimere un parere sull'operato di Bottega editoriale, devo partire dall'inizio della nostra storia, quando in maniera casuale mi sono imbattuto nel loro sito. Dopo alcune esperienze dubbie, ero alla ricerca di persone valide e professionali, ma sopratutto serie, che valutassero il mio manoscritto e con estrema chiarezza, mi facessero capire se avesse un suo valore oppure no.
Sin dalla prima email ricevuta, ho incontrato nella persona della dr.ssa Napoli, una interlocutrice professionale che, con estrema pazienza, ha saputo farmi capire cose che per me, fino a quel momento, erano del tutto lontane.
Analizzata la loro proposta, letto recensioni di altri autori e confrontatomi oralmente con il loro Direttore, persona altrettanto importante, ho deciso di avvalermi del loro operato convinto che dietro a quelle persone, ci fosse quello che mi ha portato a scrivere questo libro: passione e amore.
Arrivato ad oggi, manoscritto inviato alle case editrice per una valutazione, posso solo congratularmi con loro, tutti loro, per quanto fatto e per come lo hanno fatto, convinto che grazie a questa cooperazione otterremo un risultato ancor più emozionante.
Francesco Boschi, autore di Le incantevoli luci della vita.


(direfarescrivere, anno XIV, n. 149, giugno 2018)
 
Invia commenti Leggi commenti  
Segnala questo link ad un amico!
Inserisci l'indirizzo e-mail:
 


Direttore responsabile
Fulvio Mazza

Collaboratori di redazione
Mariateresa Antonaci, Guglielmo Colombero, Teresa Elia, Ilenia Marrapodi, Giusy Patera

Direfarescrivere è on line nei primi giorni di ogni mese.

Iscrizione al Roc n. 21969
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza n. 771 del 9/1/2006.
Codice Cnr-Ispri: Issn 1827-8124.

Privacy Policy - Cookie Policy