Anno XVIII, n. 203
dicembre 2022
 
Un editore al mese
Fanucci editore: ricerca
letteraria per abbattere limiti
Un progetto editoriale ampio,
un riferimento per il fantasy
di Mario Saccomanno  
Fanucci editore è una casa editrice fondata a Roma nel 1971 da Renato Fanucci. Dopo la sua morte, avvenuta nel 1990, la guida è passata al figlio Sergio.
Sin dai primi momenti, le scelte editoriali, le varie pubblicazioni e altre innumerevoli sfumature hanno contraddistinto marcatamente questa realtà editoriale. Infatti, sempre più persone l’hanno considerata con merito uno dei punti di riferimento nel variegato panorama fantascientifico e fantastico.
A ben vedere, ogni azione compiuta negli anni è gravitata attorno al pensiero di diffondere la narrativa di genere. In particolare, è possibile notare che dapprima l’attenzione è stata riposta sulla fantascienza mentre, man mano, l’orizzonte letterario ha incluso con regolarità horror, fantasy e thriller. Inoltre, sempre più interesse è stato riservato anche alla produzione di opere per ragazzi e teenager.
Dal 2020 Fanucci editore è entrata nel gruppo editoriale Rusconi libri. Di sicuro, la fitta mole di interessi e la voglia di rispondere alle variegate esigenze mostrate dai lettori fa sì che oggigiorno Fanucci editore si presenti come un progetto editoriale molto ampio capace di accogliere altri due marchi al suo interno, oltre a quello principale: Leggereeditore e Timecrime.
Così, anche in base agli elementi posti in risalto finora, approfondire questa realtà, mostrando anche e soprattutto le novità editoriali e le uscite che caratterizzeranno i prossimi mesi, può essere una scelta proficua in grado di presentarne ai lettori le principali caratteristiche.

Una casa editrice con l’obiettivo di rimuovere limiti e preconcetti
Fanucci editore presenta nel complesso un unico grande obiettivo: rimuovere determinati limiti e preconcetti editoriali. Difatti, soprattutto alcune collane che formano il fitto catalogo della casa editrice fanno leva su una forte contaminazione di generi. Pertanto, svariati testi pubblicati risultano essere dei veri e propri ibridi letterari.
In merito, sul sito ufficiale della casa editrice si legge una specifica relativa proprio a questo modo d’agire. Infatti, è chiarito che «in questi anni il cinema e la stessa letteratura hanno saccheggiato, manipolato e sfruttato le grandi idee prodotte da una narrativa a volte mediocre ma sempre geniale e fulminante, vero e proprio laboratorio di scrittura e ricerca».
Così, proprio col termine ricerca può essere riassunta la modalità d’azione sempiterna che porta a proporre nuovi autori, a riscoprirne altri e a rilanciare i classici di questo tipo affascinante di narrativa.
Pertanto, sin dal primo momento Fanucci editore ha mostrato un forte interesse verso lo sviluppo e l’ampliamento dei propri confini letterari. Di conseguenza, l’obiettivo palese è sempre stato quello di giungere a delineare un orizzonte dell’immaginario letterario capace di accogliere tutta la forte e indispensabile tradizione del fantastico, fatta al suo interno di vari generi aventi determinate caratteristiche peculiari.

La letteratura come eterno laboratorio che accoglie sempre nuove voci
Gli aspetti evidenziati fino a questo momento mettono in luce come la ricerca compiuta da questa realtà editoriale tenda verso la concretizzazione di una produzione letteraria da concepire come eterno laboratorio. Si tratta di fabbrica costante di pensieri e idee innovative, capaci di cogliere le sfumature caratteristiche del presente e di sperimentare, prefigurarsi il futuro, oltre che, per forza di cose, rovistare energicamente nel passato.
Così, inevitabilmente, accanto a testi di scrittori quali H.P. Lovecraft, Isaac Asimov, Paul Anderson e Jack Vance, Fanucci editore ha mostrato sempre grande attenzione verso quelle figure che hanno saputo ritagliarsi uno spazio importante nel palcoscenico letterario attuale.
Pertanto, il catalogo si è sempre arricchito di testi di nuovi maestri quali Neil Gaiman, Andreas Eschbach, K.W.Jeter o Doris Lessing, l’autrice che nel 2007 ha ricevuto il Premio Nobel per la letteratura.
Di sicuro, per comprendere la qualità delle scelte editoriali basta citare Philip K. Dick, la cui produzione letteraria appartiene a Fanucci editore sin dal lontano 1999. Il successo di questo autore può essere dimostrato anche soltanto facendo affidamento alle svariate trasposizioni cinematografiche delle sue opere, tra cui spiccano Blade Runner e Minority Report.

Diverse prestigiose collane che hanno segnato cinquant’anni di produzione
Prima di presentare alcuni degli ultimi testi che spiccano nel catalogo di Fanucci editore, risulta proficuo passare brevemente in rassegna le collane editoriali che hanno contrassegnato la produzione della casa editrice sin dalla sua creazione.
Per esempio, è inevitabile far cenno a Futuro. I Pocket di Fantascienza, una serie di pubblicazioni con traduzioni di opere di autori quali Robert Silverberg, Gordon R. Dickson o Clifford D. Simak.
Negli anni successivi, le proposte letterarie che hanno segnato questo spazio sono state ristampate e sono confluite nella collana Sidera nello spazio e nel tempo, un’altra delle numerose ramificazioni del catalogo che hanno avvicinato diversi lettori al mondo letterario di Fanucci editore.
Inoltre, dal 1973 al 1981 la casa editrice ha registrato 50 pubblicazioni nella collana di narrativa fantastica che portava come titolo Futuro. Biblioteca di Fantascienza, mentre sempre dal 1973, ma giungendo fino al 1983, sono state pubblicare le 28 uscite della collana Orizzonti. Capolavori di Fantasia e Fantascienza.
Altre collane che possono far comprendere l’accuratezza di ogni pubblicazione di Fanucci editore sono Enciclopedia della Fantascienza, con le sue 21 uscite tra il 1977 e il 1988, Il Libro d’Oro della Fantascienza che, dal 1978 al 2008, ha raccolto ben 144 volumi, oppure, in un’elencazione che potrebbe andare avanti ancora a lungo, la collana Economia Tascabile che ha dato alle stampe – dal 1992 al 2002 – ben 143 volumi.

Novità editoriali
Compresa l’accuratezza dei vari testi pubblicati in cinquant’anni di attività, si può passare in rassegna con più criterio anche alcune delle numerose novità editoriali che colorano il catalogo di Fanucci editore.
Si può cominciare facendo cenno allo scrittore britannico, vissuto a cavallo tra il 1800 e il 1900 e autore di vari racconti soprannaturali, Algemon Blackwood. Infatti, è da poco disponibile nel catalogo di Fanucci editore il testo John Silence. Detective dell’occulto (pp. 432, € 16,00). Si tratta di un volume che raccoglie sei racconti che hanno alimentato la fama letteraria di Blackwood nel corso dei decenni.
Inoltre, fra i testi pubblicati di recente spicca Il ministero per il Futuro (pp. 560, € 19,00) di Kim Stanley Robinson, autore prestigioso, le cui opere sono state insignite di vari e importanti riconoscimenti. I contenuti presentano un mondo ormai al collasso, scosso da un’ondata di caldo tale da uccidere in poco tempo quasi tutti gli abitanti di una città indiana. Dalla conseguente scelta del governo di utilizzare aerei per immettere nell’atmosfera anidride solforosa ne derivano varie e feroci opposizioni. Da qui la nascita del Ministero per il futuro, la cui guida spetta a Mary Murphy, la protagonista delle vicende narrate nel testo.
Invece, tradotto da Leonarda Grazioso è un altro volume presente nella collana Fantasy a cui occorre brevemente fare cenno. Si tratta di Victories Greater than Death. La pietra di Talgan (pp. 336, € 14,90) di Charlie Jane Anders che narra le vicende di Tina Mains, un’adolescente che presenta un lume di salvataggio interplanetario nel suo petto. La trama che vede coinvolta la protagonista si basa sull’affidamento che quest’ultima fa nei riguardi dell’amica Rachael e su un equipaggio formato da alieni e da terrestri che ha come unico obiettivo quello di portare a termine la loro missione.
Altro libro che spicca nelle pubblicazioni recenti di Fanucci editore è La Colpa (pp. 396, € 20,00) di David Baldacci, autore nato a Richmond, in Virginia, nel 1960, che presenta all’attivo ben 42 romanzi e 150 milioni di copie vendute. Il libro, che fa parte del marchio TimeCrime, descrive una ricerca che porta i protagonisti del testo fin nelle zone più oscure di Cantrell, dove li attendono sfide inaspettate e difficili da superare.
Sempre nella stessa serie si incontra il testo Voi non mi conoscete (pp. 288, € 18,00) di Imran Mahmood, divenuta da poco una serie drammatica di quattro episodi che è possibile vedere su Netflix. Anche questa informazione fa capire il riscontro di pubblico che ha saputo ottenere lo scrittore originario di Liverpool che attualmente vive con la sua famiglia a Londra.

Prossime uscite
Infine, è inevitabile far cenno ad alcuni dei testi di prossima pubblicazione. Di sicuro, nella collana Fantascienza spicca Memory’s legion. Tutti i racconti (pp. 480, € 19,00) di James S. A. Corey, pseudonimo dietro al quale si celano due figure ben note del mondo fantascientifico: Daniel Abraham e Ty Franck.
Invece, uno dei testi di prossima pubblicazione che figureranno nella collana Narrativa è L’enigma di Tesla (pp. 396, € 18,00) di Stefano Mancini. La trama è ambientata a Londra, luogo in cui Ethan Cooper si affida all’amico hacker Larry per far fronte all’inspiegabile ritrovamento di un anello appartenuto a Kirsten, la compagna del protagonista, scomparsa settimane prima. I due amici giungono in Germania e da lì, Ethan, disposto a ogni cosa pur di riabbracciare la sua compagna, attraversa l’Europa sulle tracce del celebre inventore Nikola Tesla.
Ancora, nella collana Young Adult saranno presto disponibili Shatter Me. Le novelle vol. 1 (pp. 228, € 14,90) e Shatter Me. Le novelle vol. 2 (pp. 216, € 14,90) di Tahereh Mafi, autrice bestseller per il New York Times e USA Today proprio di Shatter Me, una serie composta da sei volumi e varie novelle.
Come si nota da quanto evidenziato, il mondo editoriale di Fanucci editore è in costante aggiornamento, sempre pronti ad accogliere nuovi testi in un catalogo fitto e variegato. Di conseguenza, gli amanti del genere potranno trovare facilmente altri scrittori da conoscere e apprezzare.

Mario Saccomanno

(direfarescrivere, anno XVIII, n. 203, novembre 2022)
Invia commenti Leggi commenti  

Segnala questo link ad un amico!
Inserisci l'indirizzo e-mail:

 


Direttore responsabile
Fulvio Mazza

Collaboratori di redazione
Maria Chiara Paone, Ilenia Marrapodi, Rosita Mazzei, Costanza Parisi, Giovanna Galletta

Direfarescrivere è on line nei primi giorni di ogni mese.

Iscrizione al Roc n. 21969
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza n. 771 del 9/1/2006.
Codice Cnr-Ispri: Issn 1827-8124.

Privacy Policy - Cookie Policy