Anno XIV, n. 152
settembre 2018
 
Un editore al mese
Uno dei giganti editoriali fra storia e innovazione:
Giunti, un marchio di garanzia e successo
Un catalogo pieno di proposte che copre tutti i segmenti
del settore librario: un editore pieno di idee per tutta la filiera
di Gilda Pucci  
Raccontare la storia di Giunti significa ripercorrere la storia di uno dei gruppi editoriali più importanti d’Italia.
Tutto è iniziato nel 1841, quando Alessandro e Felice Paggi fondano a Firenze una tipografia e libreria editrice che partecipa attivamente al Risorgimento e si specializza nella pubblicazione di testi scolastici, per l'infanzia e i ragazzi, come Pinocchio di Collodi. La proprietà dell'azienda passa successivamente a Roberto Bemporad. Sotto la sua abile guida la libreria editrice si trasforma in una moderna impresa di livello internazionale, ma con l'avvento del fascismo inizia una fase molto difficile e nel 1934 Enrico Bemporad viene estromesso dalla direzione della società.
Nel 1938, infine, le leggi razziali costringono la casa editrice a cambiare ragione sociale e nome: nasce la Marzocco. Renato Giunti entra nella società in rappresentanza di uno dei soci e ne diviene direttore generale. Grazie al suo impegno la casa editrice ritorna a una solida stabilità economica. Nel dopoguerra la Marzocco intraprende un deciso sviluppo caratterizzato dall'acquisizione di varie case editrici.
Fino alla metà degli anni ottanta la Giunti editava poche riviste, tra le quali: La Vita Scolastica e Psicologia contemporanea, apparsa nel 1974. Nel 1986 Sergio Giunti avvia un importante progetto editoriale nel settore periodici lanciando sul mercato testate culturali mensili. Nel nuovo decennio il gruppo fa il suo ingresso nel settore multimediale: viene creata Giunti Multimedia. Nel 2014 la casa editrice raggiunge un accordo con Disney Italia. Giunti diventa l’editore di alcuni prodotti editoriali, cartacei e digitali, con il marchio Disney Libri e dei prodotti editoriali cartacei a marchio Marvel. Attualmente il gruppo editoriale è costituito di un insieme di circa venti aziende che operano in tutti i campi del settore librario, incluso il mercato degli ebook.

Il portfolio e le novità di un editore gigantesco
Giunti copre tutta la filiera produttiva, dall’edizione e stampa fino alla commercializzazione e possiede un ampio catalogo, coprendo tutti i segmenti del settore librario: narrativa, saggistica, manualistica, illustrati, narrativa italiana e straniera con autori bestseller ma anche tanti esordienti.
Inoltre ha un ricco catalogo di illustrati che spaziano dalla cucina dei grandi chef ai libri di ricette, dai libri d’arte a quelli dedicati alla musica, proposti attraverso temi e protagonisti di ieri e di oggi. Molta l’attenzione per editoria per ragazzi e per la prima infanzia: con libri dedicati ai bambini dai due ai sei anni, con activity book, albi da disegnare e colorare, libri pop-up ed è specializzata in divulgazione scientifica per quelli più grandicelli con grandi libri di scienza, libri-gioco e manuali pratici di esperimenti.
Inoltre, la casa editrice si dedica all’editoria scolastica e all’arte: autorevoli e pregiati volumi che propongono sia monografie su artisti e movimenti che hanno segnato le grandi tappe della storia dell’arte, sia guide museali e cataloghi di mostre. E poi anche volumi di salute e benessere, musica, linguistica, fotografia. Giunti si occupa anche di eventi del “mondo libro”, come quello nato qualche anno fa: la Bologna Children’s bookfair, un laboratorio ispirato all’omonima collana di libri e rivolto alle scuole dell’infanzia, o di mostre.
Sul suo sito web Giunti mostra una cura infallibile per l’organizzazione e sa proporsi al meglio al lettore, all’utente: ci sono news editoriali, le prossime uscite, e le novità, come Cheope. L’immortale, Akenaton. L’eretico, Anime perdute per la narrativa; Vegan e La pizza per la cucina; L’ultima regina di Firenze per la saggistica e Colora con Teddy per i bambini.
Giunti è storia di questo paese, i suoi sono tutti successi garantiti, si potrebbe giocare con l’iniziale del nome: “g” come grande, gigante. È un editore che ha sempre il coraggio di spingersi oltre e di vincere nuove sfide editoriali: ci riesce sempre con eleganza, stile e competenza. Il suo marchio è garanzia e grandi risultati.

Gilda Pucci

(direfarescrivere, anno XIV, n. 152, settembre 2018)
Invia commenti Leggi commenti  

Segnala questo link ad un amico!
Inserisci l'indirizzo e-mail:

 


Direttore responsabile
Fulvio Mazza

Collaboratori di redazione
Mariateresa Antonaci, Guglielmo Colombero, Teresa Elia, Ilenia Marrapodi, Giusy Patera

Direfarescrivere è on line nei primi giorni di ogni mese.

Iscrizione al Roc n. 21969
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza n. 771 del 9/1/2006.
Codice Cnr-Ispri: Issn 1827-8124.

Privacy Policy - Cookie Policy