Anno XIII, n. 141
ottobre 2017
 
Un editore al mese
Edizioni Saecula: il fascino di un catalogo d’élite
realizzato con professionalità, rigore e passione
L’importanza del passato per una casa editrice che guarda al futuro:
operatori culturali al servizio di lettori e autori che amano la storia
di Letizia Rossi  
Il trascorso di ognuno di noi ha un peso notevole sulle scelte che si compiono quotidianamente. Filosofi, storici e letterati si sono spesso interrogati sulla valenza del passato, dandone una propria interpretazione. Quando pensiamo a citazioni come quella attribuita a Confucio, che recita «Studia il passato se vuoi prevedere il futuro», o come quella più recente del giornalista e saggista Indro Montanelli, «Un popolo che ignora il proprio passato non saprà nulla del presente», capiamo quanto la storia possa avere un valore determinante per l’umanità e, quindi, quanto possa essere importante indagare sul passato, scoprire la verità sulle proprie origini e tradizioni.
Nell’ottica della diffusione e della condivisione di una disciplina affascinante e complessa come la storia, a partire dal 2008, Edizioni Saecula opera pubblicando libri che abbiano una forte attinenza con essa. Questa realtà editoriale nasce dall’evoluzione del precedente Progetto Saecula, che si occupava principalmente di storia antica e medievale, ampliatosi e divenuto il punto di riferimento per la divulgazione delle opere di interesse storico.

Il tempo come filo conduttore
Scorrendo la proposta editoriale della Edizioni Saecula appare immediatamente chiaro che, nel rispetto della loro mission, a fare da filo conduttore è proprio il tempo. Da intendere non solo come termine evocativo che caratterizza le collane, ma in senso più lato come concetto che concretizza la storia, coniugato nelle diverse connotazioni che un evento storico può assumere. Ecco quindi che troviamo Il tempo nel tempo, raccolta di libri che raccontano del passato attraverso la ricerca scientifica e la ricostruzione tramite i reperti e le testimonianze; Lo spazio nel tempo, collana comprendente saggi e romanzi che narrano di luoghi e delle storie a loro connesse; I racconti nel tempo, serie di racconti di vita sullo sfondo dei quali si snodano eventi storici che creano ripercussioni più o meno profonde sui “piccoli universi” protagonisti; Il tempo ritrovato, selezione di traduzioni e riedizioni di classici storici del passato. A chiudere il catalogo altre due collane: Bambini nel tempo, dedicata per l’appunto ai ragazzi, con titoli didattico-educativi che li avvicinino allo studio della storia, e Il racconto del tempo, incentrata sulla narrativa, che racchiude al suo interno romanzi, raccolte di racconti e poesie che a volte si fondono tra loro, dando vita a nuove forme sperimentali che vanno ad alimentare la letteratura contemporanea.

Divulgare e stimolare il confronto sulle tematiche storiche
Obiettivo principale della Edizioni Saecula è quello di divulgare e stimolare il confronto sulle tematiche storiche. Per tale ragione la casa editrice veneta organizza incontri, presentazioni e laboratori su scala nazionale, attraverso i quali crea occasioni di dialogo e condivisione che non si limitino ad attrarre gli appassionati, ma che possano raggiungere anche altre tipologie di pubblico. Ne sono un emblematico esempio i laboratori per ragazzi Alla scoperta dei geroglifici e Dai geroglifici alla scrittura elettronica, che offrono un affascinante viaggio nell’Antico Egitto per carpire i segreti dei misteriosi simboli grafici usati da questo popolo e ripercorrere, partendo da essa, le tappe e l’evoluzione della scrittura fino ad approdare all’era di Internet. Suscitare interesse anche tra i giovanissimi è imprescindibile per chi si propone di diffondere il proprio messaggio, che nel caso della Edizioni Saecula è l’amore per la storia e, più in generale, per la lettura e la cultura.
In un mondo in rapida evoluzione, in cui le comunicazioni sono immediate e tutto accade velocemente, prendersi del tempo per riflettere, per ricercare le proprie radici, capire il perché di quello che stiamo vivendo è l’unica alternativa possibile per non lasciare morire la parte più bella dell’umanità: la cultura.

La storia come punto di inizio
Ed è proprio nell’ottica della salvaguardia e diffusione della cultura che agisce questa casa editrice sui generis, la quale punta da sempre sulla specificità per stabilirsi in un mercato di nicchia altamente qualificato: quello degli appassionati di storia. Un settore particolare, ricco di fervore intellettuale che si autoalimenta tramite il passaparola, la partecipazioni a eventi e presentazioni atte allo scambio di opinioni; un settore in cui non è così facile operare proprio perché il pubblico da soddisfare è molto esigente. Ma la cura per i dettagli e la passione che caratterizzano Edizioni Saecula le consentono di garantirsi un posto tra le case editrici degne di interesse. Inoltre la gamma di servizi di consulenza offerta agli aspiranti scrittori indica che il chiaro intento di coloro che lavorano per la casa editrice è quello di essere considerati degli “operatori culturali” a tutti gli effetti. Ciò fa sì che si scrolli di dosso l’etichetta di casa editrice meramente settoriale, per aprirsi a un pubblico più ampio, costituito quindi non solo dagli appassionati di storia, ma anche da chi ama leggere e si emoziona quando ha l’occasione di sfogliare un testo di qualità che possa arricchirlo culturalmente ed emotivamente. Intento che traspare chiaramente anche dalle parole di Gabriella Gavioli, responsabile editoriale della Edizioni Saecula, che ci ha riferito: «Il nostro desiderio è di avvicinare il pubblico non di settore alla Storia. È quel che cerchiamo di fare, attraverso la narrativa, come anche attraverso una sottocollana di saggistica che si intitola La Storia è semplice, proprio per cercare di superare quella specie di sospettosità che in tanti hanno acquisito sui banchi di scuola, verso una materia che sembra solo date da mandare a memoria ed è invece un utile strumento per conoscere noi stessi». In sostanza Edizioni Saecula rappresenta quel barlume di speranza per l’attuale mercato del libro di un ritorno all’editoria fatta con competenza, professionalità, cuore e passione.

Letizia Rossi

(direfarescrivere, anno XI, n. 113, maggio 2015)
Invia commenti Leggi commenti  

Segnala questo link ad un amico!
Inserisci l'indirizzo e-mail:

 


Direttore responsabile
Fulvio Mazza

Collaboratori di redazione
Teresa Elia, Ilenia Marrapodi, Antonella Napoli, Giusy Patera

Direfarescrivere è on line nei primi giorni di ogni mese.

Iscrizione al Roc n. 21969
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza n. 771 del 9/1/2006.
Codice Cnr-Ispri: Issn 1827-8124.

Cookie Policy